Ecco le cause della sindrome da edificio malato SBS – Sick Building Syndrome

Solitamente la sindrome da edificio malato o (Sick building syndrome – SBS) è riconducibile a quegli edifici dove gli uomini trascorrono la maggior parte del loro tempo come uffici, scuole, ospedali, case per anziani, abitazioni civili. In Architettura l’espressione “ambiente indoor” è, infatti, riferita agli ambienti confinati di vita e dei luoghi di lavoro non industriali. Leggi tutto “Ecco le cause della sindrome da edificio malato SBS – Sick Building Syndrome”

Idee per case in bioedilizia e architettura sostenibile. The Street in India

Il tema della sostenibilità in architettura, altrimenti detto bioedilizia, è un tema in parte tecnico e in parte visionario. Si vuole che l’architettura sostenibile, ovvero la bioedilizia, concepisca la costruzione di una casa ovvero il progetto e la realizzazione di un edificio, con metodi costruttivi che abbiano come scopo quello di minimizzare l’impatto ambientale avendo come obiettivi: Leggi tutto “Idee per case in bioedilizia e architettura sostenibile. The Street in India”

Ecco il metodo universale per ottenere l’efficientamento energetico degli edifici

L’Architettura sostenibile è un paradigma sempre più indispensabile in edilizia, perché gli edifici sono una delle fonti principali di inquinamento del pianeta. Ma costruire edifici green con materiali resilienti non sempre è possibile. Però c’è un  metodo universale per realizzare un edificio biotecnologico, efficiente e sostenibile.

Lo sviluppo industriale e tecnologico ha consentito all’uomo di spostarsi velocemente di continente in continente, di sfruttare la luce artificiale in assenza di luce naturale, di godersi edifici caldi o freddi a seconda delle condizioni climatiche, di raggiungere lo spazio cosmico. Leggi tutto “Ecco il metodo universale per ottenere l’efficientamento energetico degli edifici”

L’impatto ambientale di un edificio. La carbon footprint e gli edifici a energia quasi zero

La maggior parte degli edifici costruiti ha un’impronta di carbonio positiva, dannosa per l’ambiente e inquinante. Per ridurre la carbon footprint è nato un nuovo parametro il cui acronimo è nZEB, Edificio a Energia Quasi Zero.

La carbon footprint (letteralmente, “impronta di carbonio”) è un parametro che viene utilizzato per stimare le emissioni di gas serra causate da un prodotto, da un servizio, da un’organizzazione, da un evento, da un individuo. Sono espresse generalmente in tonnellate di CO2 equivalente ovvero prendendo come riferimento per tutti i gas serra, l’effetto associato alla CO2 assunto pari a 1. Secondo le indicazioni del Protocollo di Kyoto, i gas serra che devono essere presi in considerazione sono: Leggi tutto “L’impatto ambientale di un edificio. La carbon footprint e gli edifici a energia quasi zero”

Cubo e giardini verticali in alcuni esempi concreti di architettura bioclimatica

Nell’ambito dell’architettura bioclimatica, una delle tematiche frequentemente seguite nella nuova generazione di progetti è denunciata dalla presenza di alcune forme ed elementi naturali, che mirano a soddisfare l’esigenza dell’uomo moderno. Tale esigenza riguarda l’integrazione con la natura vitale dell’ambiente. Leggi tutto “Cubo e giardini verticali in alcuni esempi concreti di architettura bioclimatica”